Scegli l’antipasto e l’antipastiera giusta

antipasti-e-antipastiereIn un pranzo o una cena con gli ospiti, l’antipasto non è un piatto da scegliere con superficialità. La pietanza che di solito precede il primo piatto ha una valenza di presentazione, anche perché, di solito, fornisce all’ospite informazioni sulla qualità del pranzo o della cena stesse. Gli antipasti possono essere di vario tipo: possono essere freddi o caldi, a base di carne o di pesce e, soprattutto, nel meridione d’Italia a base di salumi. In questi casi l’antipasto non serve a stuzzicare l’appetito ma funge da piatto vero e proprio. Antipasti meno calorici sono quelli a base di stuzzichini, di solito olive e tartine. La scelta dell’antipasto è di solito una variabile che dipende dalla tipologia delle portate che verranno servite successivamente.

Nel caso il primo piatto sia a base di polenta ad esempio, è bene non riempire lo stomaco ed optare per un’antipasto non troppo pesante. L’ideale potrebbero essere degli involtini di bresaola ripieni di ricotta, tanto per dirne uno. Se, invece, si è scelto di mangiare a base di pesce, l’ideale potrebbero essere le classiche alici marinate.
Chiaramente ogni antipasto, a seconda della tipologia, va servito in un’apposita antipastiera. Per le olive è da scegliere l’antipastiera a spicchio . Piccola, elegante e dalla forme accattivante, l’antipastiera a spicchio  è ottima anche per servire salatine e, in genere, cibo di piccole dimensioni. Design accattivante anche per l‘antipastiera a conchiglia, che con la sua forma a spirale è anch’essa adatta al cibo di piccole dimensioni.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>